Nel dettaglio

16 frasi di Paul Ekman sulle emozioni

16 frasi di Paul Ekman sulle emozioni

Paul Ekman

Paul Ekman è uno psicologo pioniere nello studio delle emozioni e della loro espressione facciale. È stato considerato uno dei cento psicologi più importanti del ventesimo secolo. Ekman assume una prospettiva evolutiva, nel senso che lo sviluppo dei tratti e degli stati dell'essere umano, nel tempo, è il fondamento della sua ricerca.

Citazioni famose di Paul Ekman

Viviamo le emozioni mentre ci accadono, non come le abbiamo scelte.

Nessuna relazione importante sopravvive se la fiducia è totalmente persa.

Le persone fraintendono gli eventi, in particolare il significato delle azioni degli altri e le ragioni che li portano ad agire in un modo o nell'altro.

Una promessa non mantenuta non è una bugia.

Molte bugie riescono perché nessuno si preoccupa di scoprire la verità.

Ricorda che il test del poligrafo non è un rilevatore di bugie. Viene rilevata solo l'attivazione emotiva.

La paura può manifestarsi contemporaneamente a tristezza, rabbia o disgusto.

I sorrisi sono probabilmente le espressioni facciali più sottovalutate, molto più complicate di quanto la maggior parte della gente pensi. Ci sono dozzine di sorrisi, ognuno diverso nell'aspetto e nel messaggio espresso.

La menzogna è una caratteristica centrale della vita, quindi una migliore comprensione di essa è rilevante per quasi tutte le questioni umane.

Alcune persone hanno una risposta alla rabbia molto forte, mentre in altre la rabbia è moderata.

Le emozioni possono soppiantare i motivi più potenti della nostra vita. Le persone non mangiano qualcosa di orribile. Alcuni moriranno di fame. L'emozione trionfa sulla fame, sul sesso e sul desiderio di vivere.

Le persone sorridono anche quando sono infelici.

Ci si aspetta che la persona infelice nasconda i suoi sentimenti negativi e faccia un sorriso cortese per accompagnare il "Sto bene, grazie e come stai?" In risposta a "Come stai oggi?". Probabilmente i veri sentimenti non vengono rilevati, non perché il sorriso è una buona maschera, ma perché negli scambi educati le persone raramente si preoccupano di come si sente veramente l'altra persona.

Le emozioni cambiano il modo in cui vediamo il mondo e il modo in cui interpretiamo le azioni degli altri.

Puoi dire quando un politico sta mentendo? Quando muove le labbra!

La vergogna è legata alla colpa, ma c'è una differenza. Per sentirci in colpa non abbiamo bisogno di un pubblico, ma per provare vergogna abbiamo bisogno del rifiuto e del ridicolo degli altri. La distinzione tra queste due emozioni è fondamentale perché può portare a una persona che reagisce in modi diversi. Il desiderio di liberarti dalla colpa può portare a una confessione, il desiderio di evitare la vergogna può portare a non farlo.

Frasi famose di psicologia

Video: La prima regola della vendita - Robert Cialdini - Interviste#08 (Luglio 2020).