Brevemente

Effetto placebo: la spiegazione psicologica

Effetto placebo: la spiegazione psicologica

il effetto placebo Si verifica quando una sostanza o procedura inattiva che viene somministrata con un determinato componente di suggerimento modifica i sintomi nel senso atteso. È più che curioso; La procedura o il farmaco, che è innocuo, non cura il paziente. È la tua stessa mente che guarisce o, almeno, allevia i sintomi.

contenuto

  • 1 Due curiosità dell'effetto placebo
  • 2 L'effetto placebo è utile per gli psicologi?
  • 3 Altri meccanismi alternativi ai fini di aspettative e suggerimenti
  • 4 Il dibattito etico sull'effetto placebo

Due curiosità dell'effetto placebo

Dobbiamo distinguere due effetti che si verificano fisicamente, ma cognitivamente mediati:

  1. Modifica le esperienze soggettive in modo coerente con quanto ci si aspetta dall'effetto del farmaco. Ad esempio, ti comporti come ci si aspetta da te, confermando le aspettative che ti vengono poste in rappresentanza di un ruolo.
  2. Le informazioni sugli effetti del farmaco possono modificare l'entità delle risposte fisiologiche al farmaco. Ad esempio, in uno studio sull'asma, sono stati somministrati farmaci brococostrittori e broncodilatatori, fornendo informazioni coerenti o incoerenti con l'effetto del farmaco. Quando le informazioni erano coerenti, l'effetto del farmaco aumentava, quando le informazioni erano incoerenti, l'effetto diminuiva.

L'effetto placebo è utile per gli psicologi?

il l'effetto placebo funziona e studi sistematici su di esso dovrebbero essere effettuati al fine di utilizzarlo nel contesto clinico. Ad esempio, nel medicina complementare e alternativa (Omeopatia, agopuntura, meditazione, aromaterapia, ecc.) Le credenze e le aspettative di successo sono fondamentali.

Questo è noto influenza le strutture cerebrali legate all'attenzione, alle emozioni e alla motivazione. Pertanto, possono migliorare l'emozionalità positiva che ha diversi effetti positivi sul comportamento, l'apprendimento e la salute.

Ci sono un numero di fattori contestuali che aumentano l'effetto placebo:

  • Variabili sociali come la reputazione del medico. Un famoso medico o psicologo può suggerire molto più di un professionista poco conosciuto
  • L '"aura" del luogo. Questo spiega il gran numero di diplomi e lauree che si trovano di solito nelle sale d'attesa delle consultazioni mediche.
  • Credenze condivise sull'efficacia del trattamento. Quando una moltitudine di persone condivide la convinzione che un determinato professionista o trattamento sia buono, il paziente può suggerire molto di più.
  • I forti legami tra il paziente e il medico. Da qui l'importanza di creare un bene rapporto. È noto che un rapporto con il paziente basato su autenticità, empatia e accettazione incondizionata, può renderlo più facilmente persuaso o suggerito dalle istruzioni dell'operatore sanitario.
  • Possibili nuovi trattamenti attesi con impazienza. Ad esempio, le promesse di successo che si depositano in trattamenti sperimentali. O, d'altra parte, le speranze riposte nell'ultima e più innovativa terapia psicologica.

Altri meccanismi alternativi all'effetto di aspettative e suggerimenti

1. L'effetto iniziale di diagnosi e trattamento

Quando lo stress e la tensione del paziente sono ridotti, quando i pensieri disadattivi diminuisconos, tensione muscolare e attivazione autonomica e neuroendocrina. Questa maggiore tranquillità consente un migliore funzionamento dei meccanismi omeostatici e immunologici. In breve, il il placebo suscita una risposta di rilassamento e di una diminuzione dell'attivazione fisiologica che provoca effetti benefici.

Questo può accadere bene perché il professionista stabilisce un buon rapporto con il paziente e aumenta le aspettative di successoo perché il paziente sente che finalmente qualcuno lo capisce e fa qualcosa per il suo problema.

2. Reindirizzamento dell'attenzione

Il paziente preoccupato si occupa costantemente del suo disagio e alle sensazioni somatiche indicative di una possibile patologia, che aumenta, se sensibilizzata, l'intensità di queste sensazioni.

L'esperienza cosciente dipende da dove focalizziamo la nostra attenzione. Quando il professionista dà la diagnosi e il trattamento, il paziente si calma e dirige la sua attenzione verso altri stimoli e processi più adattativi.

Questo cambiamento di attenzione è immediatamente correlato a una diminuzione dell'esperienza dei sintomi. Pertanto, rafforza la convinzione sull'efficacia del trattamento e fa sì che il soggetto si calmi di più e presti meno attenzione alle sue sensazioni corporee.

3. Condizionamento classico

Ciò è particolarmente vero per quanto riguarda i farmaci e gli interventi effettuati in contesti medici, dove pillole, siringhe, l'ospedale o il medico stesso possono facilmente diventare stimoli condizionati (CE).

In particolare per quanto riguarda il dolore, gli oppiacei endogeni sembrano essere coinvolti, poiché alcune ricerche hanno dimostrato che l'effetto placebo per il dolore è inibito dopo la somministrazione di naloxone (lo stesso si verifica in agopuntura).

Il dibattito etico sull'effetto placebo

Dalla medicina e dalla psicologia, si pone la questione se sia legittimo suggerire il paziente in questo modo, anche se è nel suo interesse. Come puoi immaginare ci sono sostenitori e detrattori di questo tipo di tecniche.

Nei codici deontologici delle professioni sanitarie, la sincerità, la scientificità e la trasparenza delle procedure sono di solito enfatizzate. In che misura il placebo potrebbe essere applicato senza perdere l'etica professionale? Il dibattito è nell'aria.

Riferimenti

Aceituno, V., & Santander, J. (2017). Validità dell'effetto placebo: la sua biologia dalla genetica al comportamento.Rivista medica del Cile145(6), 775-782.

Morral, A., Urrutia, G., & Bonfill, X. (2017). Effetto placebo e contesto terapeutico: una sfida nella ricerca clinica.Medicina clinica149(1), 26-31.

Pinsault, N., & Monvoisin, R. (2019). Paradossi dell'effetto placebo: cosa rivela una sostanza inerte sulla medicina.Le Monde diplomatique in spagnolo, (282), 14.

Boia, R. J. (2018). Effetto Placebo rivisitato.Journal cileno di Neuro-Psichiatria56, 75-76.

Video: EFFETTO PLACEBO effetto mentale (Luglio 2020).