Articoli

Che cos'è la psicologia forense?

Che cos'è la psicologia forense?

Negli ultimi anni l'interesse per il Psicologia Forense È cresciuto notevolmente, principalmente a causa di serie televisive e programmi come "Criminal Minds" tra molti altri, in cui gli esperti di profili criminali sembrano avere una capacità quasi psichica di sviluppare personalità e descrivere il comportamento degli assassini. Ma in realtà il ruolo svolto dagli psicologi forensi non è questo, il che porta alla confusione su quale sia il loro campo di lavoro.

Le principali funzioni della psicologia forense

Raccolta, analisi e presentazione di prove psicologiche a fini legali o giudiziari.

un Psicologo forense collabora con i magistrati nello svolgimento di valutazioni e analisi psicologico-legali utili nel contesto di un processo.

Per questo motivo a Psicologo forense È necessario disporre di conoscenze legali per svolgere correttamente i propri compiti ed essere in grado di collaborare con avvocati, pubblici ministeri e giudici. In questo modo, può diventare un esperto e testimoniare come esperto in un processo, dando il suo contributo alla giustizia.

In pratica, il compito più frequente degli psicologi forensi è il valutazione psicologica delle persone coinvolte in un modo o nell'altro nel sistema legale. Pertanto, anche se è necessario avere una formazione in giurisprudenza, le competenze più importanti che uno psicologo forense sono le conoscenze di psicologia clinica. Cioè, abilità come valutazione clinica, interviste, stesura di rapporti, capacità di comunicazione verbale (specialmente se un testimone esperto in tribunale) e presentazione di casi sono molto importanti per stabilire le basi per la pratica di Psicologia forense

Altri compiti che svolgono anche sono le valutazioni della custodia dei minori, le valutazioni delle competenze degli accusati, i servizi di consulenza per le vittime di reato, la valutazione del disturbo post-traumatico da stress e la valutazione e l'implementazione di programmi di intervento e trattamento per criminali.

Si potrebbe dire che una delle valutazioni più "popolari" di uno psicologo forense sia la valutazione in casi legali di possibili disturbi mentali dell'imputato. Una persona non può essere ritenuta responsabile per un crimine se non ha compreso l'entità della sua azione e le sue conseguenze al momento della commissione dell'atto criminale o penale.

Lo psicologo forense deve determinare come funziona la persona al momento, ma anche il suo stato mentale al momento del crimine. Pertanto, gran parte del lavoro dello psicologo forense è retrospettivo e si dovrebbe fare affidamento su informazioni di terzi, contatti collaterali e comunicazioni scritte (ad esempio dichiarazioni rese al momento del crimine), ecc.

Lo psicologo forense può anche informarti del trattamento che una persona condannata dovrebbe ricevere in base alle sue valutazioni cliniche. In questo modo, il giudice avrà più strumenti per determinare come eseguire la sentenza.

È importante capirlo La psicologia forense può spiegare il comportamento di una persona e offrire tali informazioni a un tribunale, ma non ha la capacità o il potere di difendere, perseguire o perseguire un individuo.