Articoli

Titanic: Perché amiamo così tanto la tua storia?

Titanic: Perché amiamo così tanto la tua storia?

All'alba del 14-15 aprile 1912 iniziò la tragedia, ma iniziò anche la storia e la leggenda della nave più famosa di tutti i tempi. Il Titanic, la nave più lussuosa dell'epoca, entrerebbe nella lista nera delle tragedie, ma allo stesso tempo si sistemerebbe nelle nostre menti per sempre. Anche adesso, più di cento anni dopo, senza che sopravvissero sopravvissuti a quell'evento, l'affondamento del Titanic è ancora ricordato come un evento tragico ma pieno di significato. La domanda che può essere posta è ovvia: Se si sono verificate altre tragedie del genere, perché il Titanic è ancora così presente e sta suscitando così tanto fascino?

Cosa c'entra il Titanic con la psicologia? All'inizio può sembrare complicato stabilire la relazione, ma sicuramente ce l'ha. Quale? Il fascino Perché qualcosa attira così tanto la nostra attenzione? Che cosa ha questa storia che ci interessa più di un secolo dopo? Cosa succede nella nostra mente in modo che il Titanic sia ancora presente? Se fosse l'unica tragedia con così tanti morti, forse sarebbe più comprensibile, ma altri si sono verificati e nessuno di loro ha avuto questo impatto sociale e collettivo. Analizziamo cosa può esserci dietro questo fenomeno? Cominciamo!

contenuto

  • 1 Titanic: avrebbe potuto essere evitato?
  • 2 Titanic: un riflesso della società
  • 3 Due ore e quaranta minuti
  • 4 Potrebbero essere salvati
  • 5 Conclusione

Titanic: avrebbe potuto essere evitato?

Uno dei primi problemi che ci incuriosisce di più è se la tragedia avrebbe potuto essere evitata. In effetti, ci sono simulazioni al computer attraverso le quali sono state avanzate possibili ipotesi sulla reazione del capitano e sulla sua manovra finale. Crash frontale contro l'iceberg? Deviare senza invertire la marcia? Qualunque fosse l'ipotesi, è in ritardo di oltre 100 anni. Questo mistero, che diventa un indovinello per esperti e non esperti, Ci porta a continuare a chiederci se avrebbe potuto essere evitato con qualche manovra da maestro.

Altre tragedie come quella della Lusitania erano più veloci e senza capacità di reazione. Questa nave fu silurata il 7 maggio 1915 e affondò in diciotto minuti. Sono morti circa 1200 passeggeri. In questo caso, il fattore di salvataggio umano era più piccolo, quindi il dilemma di poterlo evitare è inesistente. Tuttavia, il Titanic aveva la possibilità di evitare la tragedia. In primo luogo, ha notato la presenza di iceberg nella zona e, apparentemente, ha respinto le informazioni. Il primo numero entra in gioco in questa decisione: La catastrofe sarebbe stata evitata se avessero cambiato rotta?

Come detto, un'altra delle decisioni importanti è stata la manovra una volta avvistato l'enorme pezzo di ghiaccio. Qualcosa sarebbe cambiato? Potrebbero esserci state meno vittime umane? Un altro problema che preoccupa l'opinione pubblica è il numero di scialuppe di salvataggio. Con il numero di barche poteva risparmiare poco più della metà dei passeggeri, in particolare il 1178. Pensavano che il Titanic fosse inaffondabile, quindi perché rovinare l'estetica con così tante barche? Va aggiunto che alcune barche non sono state completamente riempite, con la possibilità di aver salvato più vite.

Titanic: un riflesso della società

Un altro aspetto chiave era i passeggeri. Nel Titanic viaggiavano sia persone benestanti che classe operaia. In qualche modo, chi altro o chi meno, potrebbe riflettersi nella tragedia. Le attuali classi benestanti potrebbero pensare che sarebbero state salvate. La classe operaia potrebbe pensare che fosse morto. Secondo i documenti storici, i ricchi godevano di maggiori privilegi e di un trattamento migliore quando si trattava di salvarsi, quindi tutti possiamo vederci riflessi in questa azione di salvataggio.

Due ore e quaranta minuti

L'affondamento del transatlantico iniziò alle 23:40 quando colpì un iceberg e durò due ore e quaranta minuti. Alcune tragedie si verificano in un breve lasso di tempo, altre possono essere prolungate un po 'più a lungo e dare origine a un aiuto esterno. Nel caso del Titanic, l'affondamento non fu veloce, ma non troppo lento per essere aiutato.. Si può dire che è accaduto in un momento chiave per l'emergere di tutti i tipi di strategie quando si lascia la nave. Ha dato il tempo di organizzare e lasciare la nave lentamente. Ma cosa è successo?

Una tragedia è solitamente accompagnata da tensione, nervosismo e caos. A ciò si aggiunge che le scialuppe di salvataggio erano insufficienti. Quindi, salva chi può! Cosa avremmo fatto in questo caso? Avremmo dato il nostro lavoro a un'altra persona? Avremmo combattuto fino alla fine per un posto in una scialuppa di salvataggio? Senza dubbio, cerchiamo quasi automaticamente di rivivere quella situazione e pensare a quale sarebbe stata la nostra performance. In una situazione così disperata e con quasi il 50% di possibilità di sopravvivenza, uno sfratto lento e calmo non è stato possibile. La disperazione e la lotta per la sopravvivenza erano assicurate.

Potrebbero essere salvati

Un altro aspetto fondamentale e uno dei più scandalosi per gli intenditori della storia, è il ruolo della nave "SS Californian". Al tempo della tragedia erano circa 20 miglia. Tuttavia, a causa di una serie di circostanze, non è venuto in aiuto dei sopravvissuti. Apparentemente la comunicazione tra il Titanic e la SS californiana non era appropriata. Le informazioni su ciò che è accaduto sono ancora diffuse e non del tutto chiare. Ciò che alcune fonti sottolineano è quello se fossi andato in soccorso dei passeggeri del Titanic, molti di più o addirittura tutti avrebbero potuto essere salvati.

Conclusione

La storia del Titanic comprende senza dubbio diversi aspetti che risuonano ancora con noi. Il primo di questi è il fatto che la tragedia avrebbe potuto essere evitata. Come rivisto nell'articolo, la mancanza di previsioni della barca, ignorando i messaggi di presenza degli iceberg ha facilitato la tragedia. C'è anche un panorama sociale ed economico in cui siamo tutti rappresentati, dai più ricchi ai più poveri. D'altra parte, affrontiamo l'incertezza di poter salvare noi stessi, quindi come dovremmo agire?

Va notato che il 1 ° settembre 1985, i suoi resti furono scoperti a 4.000 metri di profondità e incisi. Questo fatto ha alimentato solo la leggenda di questo grande transatlantico. Più se possibile, nel 1997 il film è stato rilasciato titanico James Cameron, che ha prolungato il mito della nave, un film che ha riscosso un enorme successo al botteghino. Infine, è importante notare che quando una tale storia diventa così popolare, che nel corso degli anni finisce per acquisire un alone di mistero che allarga ulteriormente la figura del più famoso transatlantico di tutti i tempi.